Convegno GISE 21 aprile 2020

CORSO DI AGGIORNAMENTO INTERCARDIO 21 APRILE 2020.

Data:
21 aprile 2020

Location:
Nazionale Spazio Eventi
Via Palermo, 12, 00184 Roma RM

Obbiettivi formativi della sessione coronarica:

Revisione dei più recenti trial clinici e delle indicazioni alla procedura di biforcazione coronarica, angioplastica complesse/CTO e dei device di assistenza ventricolare sx con team multidisciplinare (Cardiologi Interventisti, Cardiochirurghi, Cardiologi clinici, Internisti). Selezione del paziente; diagnostica ecocardiografica intravascolare e verifica dei criteri anatomici di eleggibilità alla procedura.

Programa Razionale:

La cardiologia interventistica è una branca della medicina che risente fortemente dei mutamenti che derivano dal progresso in ambito tecnologico.

Negli ultimi dieci anni si e’ assistito ad una vera e propria rivoluzione, rappresentata dalla progressiva diffusione di nuove metodiche percutanee che hanno permesso al Cardiologo Interventista di trattare efficacemente e con un rischio operatorio minore, patologie prima di esclusiva pertinenza Cardiochirurgica. La complessità procedurale e tecnica di tali metodiche, tuttavia, rende indispensabile un processo di formazione e crescita culturale e tecnica rivolto non solo ai Cardiologi Interventisti ma anche ai Cardiologi clinici e ai Cardiologi che si occupano di imaging non invasivo (ecocardiografia transtoracica, transesofagea e intracardiaca).

Destinatari dell’iniziativa:

n. 150 medici chirurghi con specializzazione in cardiochirurgia, cardiologia, medicina e chirurgia di accettazione e urgenza, medicina generale, anestesia e rianimazione.

Iscrizioni:

Le iscrizioni saranno accettate sulla base delle disponibilità e dell’ordine di arrivo delle richieste. È possibile iscriversi entro e non oltre il 14 aprile 2020 o comunque fino al raggiungimento massimo del numero previsto.

Crediti:

L’ottenimento dei crediti formativi rilasciati è subordinato alla partecipazione effettiva al corso per l’intero monte ore, alla rilevazione delle presenze e alla corretta verifica di apprendimento per il 75% delle domande. Il certificato crediti sarà inviato dal Provider a mezzo posta elettronica, all’indirizzo lasciato in anagrafica. Sulla base di regole ministeriali non sarà possibile erogare i crediti ECM ai partecipanti che non rientrano nelle professioni o nelle discipline accreditate, a meno che non siano equipollenti per disciplina o titolo di carriera.